Proximity marketing nei musei

Proximity marketing nei musei

Proximity marketing nei musei

Le tecniche di proximity marketing si basano sulla possibilità di inviare comunicazini push sugli smartphone degli utenti in funzione della loro presenza effettiva nelle vicinanze di un punto d’interesse.
Immaginiamo per un attimo la possibilità di inviare a clienti che entrano nel nostro negozio delle notifiche in funzione del prodotto che stanno guardando, informazioni specifiche circa i materiali con cui vengono realizzate le nostre scarpe, la provenienza dei nostri prodotti alimentari, ecc…
Il proximity marketing può trovare applicazione in molti contesti, come ad esempio nei cinema (programmazione, trailer, messaggi pubblicitari), centri commerciali (buoni sconto, descrizione dei prodotti), negozi di giochi (giochi Java/Flash per cellulare), fiere (mappe degli stand, agenda degli eventi, business card dei relatori), concerti (suonerie, video musicali) e tourist information access point (informazioni varie).

Come funziona il proximity marketing

Dal punto di vista hardware ciò che permette l’applicazione di strategie di proximity marketing sono speciali sensori chiamati beacon, che, posizionati in luoghi strategici, servono ad inviare informazioni dettagliate circa punti di interesse che l’utente sta visitando.

Utilizzo di strategie di proximity marketing nei musei

All’interno del nostro spazio espositivo o della nostra mostra le funzionalità di proximity marketing possono far sì che l’utente riceva contenuti mirati a seconda della posizione in cui si trova all’interno del nostro museo. Una volta raggiunta un’opera, ad esempio, il beacon specifico riconosce la posizione dell’utente e, attraverso una notifica push inviata all’utente tramite il suo smartphone, raggiunge il visitatore. Il risultato è quello di ricevere info contestualizzate all’interno del museo, che riguardano l’opera o la sala in cui l’utente si trova.

Proximity marketing con Hera

L’applicazione per smartphone Hera utilizza le funzionalità di proximity marketing per inviare delle notifiche in modo tale da coinvolgere attivamente gli utenti e migliorare la loro esperienza all’interno del nostro museo.