Category Archives: tecnologia nei musei

Proximity marketing nei musei

Proximity marketing nei musei

Proximity marketing nei musei

Le tecniche di proximity marketing si basano sulla possibilità di inviare comunicazini push sugli smartphone degli utenti in funzione della loro presenza effettiva nelle vicinanze di un punto d’interesse.
Immaginiamo per un attimo la possibilità di inviare a clienti che entrano nel nostro negozio delle notifiche in funzione del prodotto che stanno guardando, informazioni specifiche circa i materiali con cui vengono realizzate le nostre scarpe, la provenienza dei nostri prodotti alimentari, ecc…
Il proximity marketing può trovare applicazione in molti contesti, come ad esempio nei cinema (programmazione, trailer, messaggi pubblicitari), centri commerciali (buoni sconto, descrizione dei prodotti), negozi di giochi (giochi Java/Flash per cellulare), fiere (mappe degli stand, agenda degli eventi, business card dei relatori), concerti (suonerie, video musicali) e tourist information access point (informazioni varie).

Come funziona il proximity marketing

Dal punto di vista hardware ciò che permette l’applicazione di strategie di proximity marketing sono speciali sensori chiamati beacon, che, posizionati in luoghi strategici, servono ad inviare informazioni dettagliate circa punti di interesse che l’utente sta visitando.

Utilizzo di strategie di proximity marketing nei musei

All’interno del nostro spazio espositivo o della nostra mostra le funzionalità di proximity marketing possono far sì che l’utente riceva contenuti mirati a seconda della posizione in cui si trova all’interno del nostro museo. Una volta raggiunta un’opera, ad esempio, il beacon specifico riconosce la posizione dell’utente e, attraverso una notifica push inviata all’utente tramite il suo smartphone, raggiunge il visitatore. Leggi tutto Proximity marketing nei musei

Funzionalità di indoor navigation nei musei

Funzionalità di indoor navigation nei musei

Funzionalità di indoor navigation nei musei

I musei sono spazi da scoprire, esplorare, sperimentare e vivere. Da questo nasce l’esigenza di guidare le persone all’interno delle loro sale, in modo da migliorare la loro esperienza e rendere di facile fruizione le sale e le aree espositive.
Da sempre i migliori ciceroni di questi luoghi sono state le guide museali che, oltre a condurre le persone all’esplorazione dei musei, svolgono l’arduo compito di rendere la visita più interessante, introducendo le opere esposte ed arricchendo l’esperienza di visita con contenuti aggiuntivi, puntuali e specifici. Leggi tutto Funzionalità di indoor navigation nei musei

Uso dei sensori beacon nei musei

Uso dei sensori beacon nei musei

Uso dei sensori beacon nei musei

I beacon sono dei particolari sensori in grado di trasmettere dei messaggi a dispositivi ubicati a distanze brevi attraverso lo standard bluetooth di trasmissione dati per reti personali senza fili (WPAN: Wireless Personal Area Network). I sensori beacon sono associati ad un punto specifico di una struttura, che viene suddivisa in mappe caricate e configurate su una piattaforma web. Leggi tutto Uso dei sensori beacon nei musei

musei e intrattenimento: visita tradizionale o esperienza culturale

Musei e intrattenimento: visita tradizionale o vera e propria esperienza culturale?

Musei e intrattenimento: visita tradizionale o vera e propria esperienza culturale?

Grazie all’avvento delle nuove tecnologie siamo sempre più a contatto con il digitale e con le sue infinite possibilità di connessione e informazione. Anche se l’avere tutto a portata di mano “con un clic” facilita le nostre vite, a risentire dei continui stimoli che i nostri dispositivi elettronici ci mandano, è la nostra attenzione, sempre più sfuggente e difficilmente catturabile. Leggi tutto Musei e intrattenimento: visita tradizionale o vera e propria esperienza culturale?

augmented reality

realtà aumentata nei musei e negli spazi espositivi

La realtà aumentata nei musei e negli spazi espositivi

Lo sviluppo e la diffusione di nuovi strumenti tecnologici facilmente utilizzabili e di dominio pubblico consente inedite opportunità di fruizione degli spazi museali ed espositivi ed un esempio di queste nuove possibilità ci viene fornito dalla realtà aumentata.
Da non confondersi con la realtà virtuale, ossia la creazione di uno scenario totalmente artificiale fruibile attraverso particolari dispositivi tecnologici, la realtà aumentata si presenta come un arricchimento dell’ambiente normalmente percepito dai nostri sensi tramite l’aggiunta di informazioni e contenuti in formato digitale. Leggi tutto realtà aumentata nei musei e negli spazi espositivi